Ingredienti:

Vermicelli 400g

Pomodori freschi a pezzetti 500g

Vongole 1 kg

Olio extravergine d’oliva 1dl e mezzo

Aglio 2 spicchi

Un cucchiaio di prezzemolo tritato

Sale e pepe quanto basta.

 

Soffriggete l’aglio con l’olio in un tegame (per chi gradisce, è possibile aggiungere un po’ di peperoncino). A parte, mettete le vongole in un pentolino fino a quando si saranno aperte tutte, sgusciatele, conservandone alcune con il guscio, da aggiungere poi con la pasta come decorazione per il piatto finale. Filtrate l’acqua delle vongole con un colino e mettetela a parte.

Versatela nel tegame i pomodori a pezzetti e metà del prezzemolo tritato; fate cuocere per 5 minuti, poi unitevi le vongole sgusciate, l’acqua delle vongole e fate cuocere per altri 5 minuti. Ora versate i vermicelli, che avrete lessato in acqua non troppo salata ( per regolarvi sulla salatura, assaggiate prima il sugo con le vongole, spesso l’acqua delle vongole è già salata di per se) e scolati molto al dente. Prima di servire il piatto, aggiungete per ogni porzione le vongole con il guscio precedentemente conservate, il prezzemolo rimanente e un pizzico di pepe.

 

Nota: per rendere ancora più saporito il sugo di vongole, prendete 2 o 3 granchiolini, pestateli nel mortaio, raccoglieteli in un fagottino di tela ( la “pupatella”) che, strettamente legato, immergerete nel sugo durante la cottura.