Descrizione immagine
Descrizione immagine

Il Casino di Vaccheria, fu costruito nel 1774 probabilmente su progetto di Vanvitelli. Successivamente ampliato nel 1776  a opera del Collecini, diventando un piccolo centro, in grado di ospitare fino ad un centinaio di persone, e dagli scritti di Ferdinando Patturelli, utilizzato dal Re per trascorrevi l’inverno con la famiglia reale. Nel 1778, dopo la morte per vaiolo del figlio primogenito Tito, Ferdinando decise di non recarsi più in quel luogo e trasferirsi nel sito di San Leucio. “Alcuni anni dopo, essendosi trasferito nel Real Casino di Belvedere, ed essendo cresciuta l’industria della seta, tutte queste fabbriche furono impiegate al lavoro delle calze, non escluso l’antico casino di San Leucio. Al presente non era rimasta che l’antica nomenclatura di Vaccheria. Bisogna però che il Forestiere sappia, che per un certo tempo in alcuni di questi fabbricati vi fu introdotta da Re Ferdinando con molta sua soddisfazione una fabbrica di pelli all’uso di Francia … ma sopraggiunta dopo poco tempo l’invasione del 1799… e così finì sul nascere questa bella Manifattura, che con l’andar del tempo avrebbe portato molto utile nel Regno.”

(Reali Delizie di E. e R. Ventrella)